ROISTUFF
Domandare è lecito
Archivio
Posted on 31st Mar at 3:01 PM, with 3.704 note

L’ora legale ha qualche piccola controindicazione.

Posted on 30th Mar at 6:01 PM, with 56 note
manyinwonderland:

(e grazie per tutto il pesce) (presso Highgate Cemetery)
Mostra in alta risoluzione

manyinwonderland:

(e grazie per tutto il pesce) (presso Highgate Cemetery)

Posted on 30th Mar at 6:00 PM, with 112 note
"Sui social media a volte uno fa una battuta e gli altri gli dicono “Sei un genio”. Facendo il mestiere che faccio, cioè inventando roba, di questi commenti ne ricevo parecchi. Nella nostra società contemporanea si usa dire “lui è un genio”; gli antichi greci invece usavano lo stesso termine in un’altra forma, dicevano “lui ha il genio”. Questo significava, per loro, che quella persona, in quel momento della sua vita, era toccata dagli dei in un modo tale che lui possedeva – in quel momento, per quel periodo – il genio. Per me è molto importante questa differenza fra noi che intendiamo “lui è un genio”, come se fosse questione di nascita, e quest’altra “lui ha il genio” come processo anche probabilmente a tempo. Credo molto in questa definizione antica. Anche perché ho sempre avuto la sensazione di lavorare bene quando avevo il sentore di non essere lì; come se uno potesse svanire e diventare un tramite fra dei misteri e il foglio. E questa sensazione l’avevo sempre tradotta nell’idea di un uccellino che mi stava sulla spalla, con la fragilità della sua condizione, che appena ti muovi piglia e vola via. Per cui avevo sempre questa sensazione di un uccellino che stava qui e che all’orecchio mi suggeriva che cosa fare.
Quando non ho più avuto la capacità di lavorare, avevo semplicemente la sensazione che l’uccellino fosse giustamente andato via, che magari fosse andato da qualcun altro che aveva in quel momento un comportamento e faceva delle scelte anche etiche, di esistenza, più meritevoli; tutto qua."
Posted on 21st Mar at 6:07 PM, with 2.602 note

ted:

Bob Mankoff’s 10 favorite New Yorker cartoons, above

The New Yorker's cartoon editor, Bob Mankoff, receives over 1,000 submissions every week. So how does he select only 17 cartoons for each issue? His personal favorites, shown above, illustrate the ingredients for a classic New Yorker-style joke — realistic, reflexive, and a little dangerous.

Don’t get the last cartoon? Check out Mankoff’s talk for an amusing explanation, and more. Watch the full talk here »

la vegetariana, il ristorante e i pesci.

Posted on 18th Mar at 3:48 PM, with 1.369 note
er59:

er59:
Mikael Vojnovic
Mostra in alta risoluzione

er59:

er59:

Mikael Vojnovic

Posted on 18th Mar at 2:59 PM, with 3 note

musicadigitale:

L’ossessione di Wes Anderson per la simmetria.

Un montaggio di scene dai film più famosi di Anderson in cui la linea tratteggiata mostra la meticolosità con cui mette in scena oggetti e persone.

La musica di Alexandre Desplat è tratta dalla colonna sonora di The Grand Budapest Hotel.

Lo amo.

Start
00:00 AM